Per la tua crescita professionale affidati all’IRSAF!
Genera sull’applicazione cartadeldocente.istruzione.it
il buono spesa del valore del nostro corso da te scelto
e inviaci il buono per la validazione a
cartadeldocente@irsaf.com

 

CARTA DEL DOCENTE – ISTRUZIONI OPERATIVE

Con la legge 107 del 13 luglio 2015, art.1 comma 121, è stata istituita della Carta Elettronica per l’aggiornamento e la formazione del docente di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado.
Trattasi di un “borsellino elettronico” dell’importo nominale di euro 500 annui spendibili per l’acquisto di beni o servizi tra cui  corsi per l’attività di aggiornamento e qualificazione delle competenze professionali presso Enti Accreditati/Qualificati ai sensi della Direttiva 170/2016.

IRSAF – ISTITUTO DI RICERCA SCIENTIFICA E DI ALTA FORMAZIONE è un Ente Accreditato/Qualificato al MIUR con D.D. n. 6969 del 3 luglio 2013 adeguato alla Direttiva 170/2016.
Dal 30 novembre u.s. per l’anno scolastico 2016-2017, i docenti hanno a disposizione l’applicazione web “Carta del Docente”, raggiungibile dall’indirizzo web cartadeldocente.istruzione.it mediante la quale è possibile effettuare acquistare i servizi dell’IRSAF appartenenti dalla categoria “Formazione e aggiornamento”.

Di seguito sono riportate le fasi per l’utilizzo dell’applicazione web “Carta del docente”.

1 – Acquisizione Identità Digitale SPID

Per l’accesso all’applicazione web “Carta del Docente” il docente deve acquisire l’Identità Digitale attraverso lo SPID.
Lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione.
Per ulteriori informazioni vai al link www.spid.gov.it/richiedi-spid

2 – Registrazione all’applicazione web “Carta del Docente”

Il docente acquisita l’Identità Digitale, ovvero le credenziali SPID, si porterà all’applicazione web “Carta del Docente” raggiungibile dal link cartadeldocente.istruzione.it ove procedere alla Registrazione usando le stesse credenziali SPID, così da abilitarsi ad operare attraverso l’applicazione.
Non è previsto alcun termine per richiedere lo SPID o registrarsi sulla piattaforma.


3 – Acquisto un servizio IRSAF

Per acquistare un determinato corso dell’IRSAF (vedi Catalogo IRSAF), il docente deve generare un buono di spesa dalla categoria FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO avente importo pari al prezzo del servizio stesso. Nella sezione  tipologia negozio ove acquistare col buono spesa scegliere “NEGOZIO FISICO”
Per i servizi erogati dall’IRSAF che hanno costo superiore ai 500 euro la differenza potrà essere versata a mezzo bonifico bancario.


4 – Validazioned el buono di spesa

Il buono creato sarà accompagnato da un codice identificativo (QR code, codice a barre e codice alfanumerico) che il docente dovrà salvare su un dispositivo per il successivo inoltro all’IRSAF. Perché il buono creato si commuti in acquisto il docente dovrà inoltrare all’indirizzo e-mail cartadeldocente@irsaf.com il codice identificativo, mediante il quale l’IRSAF validerà il buono del docente.

La validazione del buono comporta, da un lato il decremento immediato nel portafoglio del docente del medesimo importo del buono e dall’altro l’erogazione del servizio richiesto.


Rendicontazione spese già effettuate nel periodo 1 settembre 2016-30 novembre 2016

L’articolo 12 comma 3 del DPCM del 28 novembre stabilisce che i docenti che abbiano effettuato acquisti nel periodo che va dal 1 settembre 2016 al 30 novembre 2016 potranno ottenere il riconoscimento di tali spese a valere sulla disponibilità della propria carta per il corrente anno scolastico.

Infatti, utilizzando sempre l’applicazione web cartadeldocente.istruzione.it, i predetti docenti genereranno una autodichiarazione contenente i servizi IRSAF acquistati e gli importi spesi. Tale autodichiarazione, corredata dalla relativa fattura di acquisto, dovrà essere consegnata alla scuola di servizio, il cui Dirigente scolastico avrà il compito di controllarne la conformità con quanto stabilito dalla norma.

Attraverso una procedura informatica, i cui dettagli operativi saranno forniti dall MIUR in una successiva circolare nel mese di dicembre, le informazioni necessarie al pagamento saranno acquisite da questo Ministero e inviate alla società CONSAP che provvederà alla liquidazione della somma complessivamente spettante all’istituzione scolastica, ai fini del successivo pagamento da parte di quest’ultima ai docenti interessati.

Le disposizioni di cui al presente paragrafo hanno natura transitoria e pertanto riferibili esclusivamente alle spese già sostenute in questo anno scolastico , nel periodo che va dal 1 settembre 2016 al 30 novembre 2016, secondo quanto previsto all’articolo 12 comma 3 del DPCM del 28 novembre citato.

Supporto e informazioni
Per qualsiasi chiarimento e supporto per l’acquisito dei servizi IRSAF oltre a telefonare ai numeri della sezione contatti è possibilie scrivere a supportocartadeldocente@irsaf.com