Il corso di laurea ha come obiettivo la formazione di giuristi di alto profilo che operano nella società dell’informazione, nelle pubbliche amministrazioni e in altri ambiti privati (reti di trasporto, energia e comunicazione elettronica, sistemi e mercati innovativi, ecc.). La formazione riguarda tematiche giuridiche di base e specialistiche che afferiscono alle aree privatistica, processualistica, enalistica, internazionale e con riferimento agli ambiti istituzionali, economici, comparatistici e comunitari.

 

Indice:
Obiettivi formativi
Requisiti di ammissione
Verifica della preparazione
Ordinamento didattico
Prova finale
Obiettivi formativi specifici
Conoscenza e capacità di comprensione
Autonomia di giudizio
Abilità comunicative
Capacità di apprendimento
Funzione in un contesto di lavoro
Competenze associate alla funzione
Ambiti occupazionali previsti
Descrizione dei metodi di accertamento
Procedura per l’immatricolazione/iscrizione
Servizi di orientamento e supporto didattico-amministrativo

Obiettivi formativi
Il percorso formativo comprende sia la formazione nelle discipline di base e caratterizzanti sia nelle tematiche relative a:
a) processo telematico (civile, penale, amministrativo, contabile, tributario);
b) commercio elettronico;
c) criminalità informatica;
d) amministrazione digitale;
e) monetica ed e-banking;
f) legimatica;
g) reti transeuropee (energia, trasporti, comunicazione elettronica);
h) innovazioni tecnologiche.

Requisiti di ammissione
Requisiti generali per l’iscrizione
Al corso di laurea sono ammessi coloro che risultano in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o altro titolo conseguito all’estero e riconosciuto idoneo.

Verifica della preparazione
Successivamente all’iscrizione, l’Università attiverà una procedura per accertare il possesso delle conoscenze e competenze indispensabili per accedere al Corso di laurea, anche al fine di prevedere ulteriori attività per l’incremento delle stesse.

Ordinamento didattico
Lo studente per il conseguimento del titolo deve acquisire 300 cfu, tramite il superamento o la convalida degli esami di profitto (sia quelli obbligatoriamente previsti dal piano che quelli a scelta dello studente), dell’idoneità di lingua straniera, delle ulteriori attività formative e della prova finale. Gli studenti regolarmente iscritti per la prima volta ai corsi di studio dell’Università Unitelma Sapienza possono sostenere gli esami soltanto a partire dal 45° giorno successivo all’immatricolazione/iscrizione; tale disposizione si applica a tutti i nuovi studenti, anche se trasferiti da altri Atenei.
L’ordinamento didattico è il seguente:


Prova finale
La prova finale consiste nella presentazione di una tesi scritta su argomenti di una disciplina presente nel corso di studio. La valutazione sarà espressa in centodecimi con eventuale conferimento della lode.

Obiettivi formativi specifici del corso
Il corso di laurea ha come obiettivo la formazione di giuristi di alto profilo che operano nella società dell’informazione, nelle pubbliche amministrazioni e in altri ambiti privati (reti di trasporto, energia e comunicazione elettronica, sistemi e mercati innovativi, ecc.). La formazione riguarda tematiche giuridiche di base e specialistiche che afferiscono alle aree privatistica, processualistica, penalistica, internazionale e con riferimento agli ambiti istituzionali, economici, comparatistici e comunitari.
Il percorso formativo comprende la formazione nelle discipline di base e caratterizzanti sia nelle tematiche relative a:
a) processo telematico (civile, penale, amministrativo, contabile, tributario);
b) commercio elettronico;
c) criminalità informatica;
d) amministrazione digitale;
e) monetica ed e-banking;
f) legimatica;
g) reti transeuropee (energia, trasporti, comunicazione elettronica);
h) innovazioni tecnologiche.

Conoscenza e capacità di comprensione:
Il laureato in Giurisprudenza acquisisce una solida formazione riguardo le tecniche di argomentazione giuridica ed un adeguato approfondimento delle capacità interpretative per lo svolgimento delle professioni legali. Obiettivo del corso è dotare il laureato di un’ampia conoscenza dell’ordinamento giuridico nazionale ed internazionale in maniera completa ed
esaustiva.
Le suddette conoscenze e capacità di comprensione, sviluppate in entrambi gli indirizzi di studio, sono conseguite tramite il modello di “lezione digitale” adottato dall’Università Unitelma Sapienza ed erogato tramite la piattaforma e- learning dell’ateneo (lezioni audio-video integrate dai documenti indicizzati, audio-streaming/downloading MP3; lo studente può seguire le lezioni sul proprio computer, sul tablet e su smartphone, 24 ore su 24), webinar, esercitazioni, studio individuale, tutorato, e forme di apprendimento cooperativo ed incontri periodici in presenza, che affronteranno temi specifici utili per mettere in pratica le nozioni teoriche acquisite durante le lezioni.
Il raggiungimento di queste abilità è verificato dal superamento delle prove d’esame, che si svolgono in presenza in forma scritta e/o orale, e nell’ambito della preparazione e verifica della prova finale.

Il laureato in Giurisprudenza acquisendo conoscenze professionali integrate da una formazione multidisciplinare con riguardo alle fonti normative nazionali ed internazionali sarà in grado di utilizzare perfettamente gli strumenti necessari per svolgere professioni sia nell’area giuridica sia in quella economica e delle PA.
Il raggiungimento delle suddette capacità avviene prevedendo all’interno degli insegnamenti lo svolgimento di esercitazioni, analisi di case-study, ricerche bibliografiche, lavori individuali o di gruppo.

Il raggiungimento di tali abilità è comprovato dal superamento delle prove d’esame che si svolgono in presenza in forma scritta e/o orale e nell’ambito della preparazione della prova finale.
Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:
• diritto costituzionale I
• economia politica
• filosofia del diritto
• istituzioni di diritto privato
• istituzioni di diritto romano
• diritto costituzionale II
• diritto internazionale
• diritto tributario
• storia del diritto italiano
• diritto amministrativo
• diritto civile
• diritto del lavoro
• diritto penale
• diritto commerciale
• diritto dell’unione europea
• diritto processuale civile
• informatica giuridica
• lingua inglese
• diritto processuale penale
• diritto pubblico comparato
• diritto delle autonomie locali
• diritto privato comparato
• politica economica e scienza delle finanze
• diritto dell’economia

Autonomia di giudizio
La formazione interdisciplinare garantisce al laureato in Giurisprudenza l’acquisizione di una autonomia completa che ha lo scopo di formare giuristi esperti in amministrazione digitale, in diritto dell’informatica e delle comunicazioni elettroniche, nei servizi della società dell’informazione.
Il raggiungimento di tali abilità è comprovato dal superamento delle prove d’esame che si svolgono in presenza in forma scritta e/o orale e nell’ambito della preparazione della prova finale.
Questi sono condotti in modo da poter valutare anche il grado di autonomia di giudizio del candidato.

Abilità comunicative
Il laureato in Giurisprudenza possiede in modo approfondito capacità interpretative di analisi casistica, di qualificazione giuridica, di comprensione e di consapevolezza dei problemi interpretativi ed applicativi del diritto.
Il laureato è in grado di produrre testi giuridici chiari e pertinenti e di comunicare informazioni, problemi, soluzioni a interlocutori anche non specialisti e appartenenti a realtà sociali e culturali differenti anche utilizzando strumenti complessi. Il laureato inoltre sarà in grado di utilizzare abilmente gli strumenti informatici e di avere padronanza di almeno una lingua dell’Unione Europea oltre l’italiano.
Le abilità comunicative scritte ed orali sono sviluppate nell’ambito degli esami, della prova finale e della discussione della medesima, dello stage e di eventuali lavori di gruppo. La lingua inglese viene appresa e verificata tramite specifico esame di profitto e idoneità.
Il raggiungimento di tali abilità è comprovato dal superamento delle prove d’esame che si svolgono in presenza in forma scritta e/o orale e nell’ambito della preparazione della prova finale; questi sono condotti in modo da poter valutare anche le capacità comunicative degli studenti.

Capacità di apprendimento
Le attitudini maturate dal laureato, gli permettono sia la piena acquisizione e conseguente applicazione delle conoscenze riguardanti l’ordinamento giuridico nazionale ed internazionale, sia di utilizzare appieno gli strumenti quantitativi e giuridici d’analisi in maniera avanzata.
Le capacità di apprendimento consentono infatti agli studenti di intraprendere, eventualmente, studi di livello superiore.
Il raggiungimento di tali abilità è comprovato dal superamento delle prove d’esame che si svolgono in presenza in forma scritta e/o orale e nell’ambito della preparazione della prova finale.
Profilo professionale e sbocchi occupazionali previsti per i laureati
Funzione in un contesto di lavoro:
I laureati del corso di laurea magistrale oltre a indirizzarsi alle professioni legali ed alla magistratura, potranno svolgere attività ed essere impiegati, in riferimento a funzioni caratterizzate ad elevata responsabilità, nei vari campi di attività sociale, socio-economica e politica, ovvero nelle istituzioni ed amministrazioni pubbliche, nelle imprese private, nei sindacati, nell’area del diritto comparato, internazionale e comunitario (giurista europeo), oltre che nelle organizzazioni internazionali in cui la capacità di analisi, di valutazione e di decisione del giurista si rilevano particolarmente significative e decisive anche al di fuori delle conoscenze di tipo specifiche e settoriali.
Il laureato ha un profilo professionale tale da saper svolgere professioni di alto livello sia nell’area giuridica, sia in quella economica e delle Pubblica Amministrazione grazie all’applicazione delle conoscenze circa le fonti normative interne ed internazionali. L’adeguata preparazione in termini
di utilizzo del linguaggio permette al laureato di svolgere funzioni di tipo oratorio oltre che di tipo impiegatizio.

Funzione in un contesto di lavoro:
I laureati del corso di laurea magistrale oltre a indirizzarsi alle professioni legali ed alla magistratura, potranno svolgere attività ed essere impiegati, in riferimento a funzioni caratterizzate ad elevata responsabilità, nei vari campi di attività sociale, socio-economica e politica, ovvero nelle istituzioni ed amministrazioni pubbliche, nelle imprese private, nei sindacati, nell’area del diritto comparato, internazionale e comunitario (giurista europeo), oltre che nelle organizzazioni internazionali in cui la capacità di analisi, di valutazione e di decisione del giurista si rilevano particolarmente significative e decisive anche al di fuori delle conoscenze di tipo specifiche e settoriali.
Il laureato ha un profilo professionale tale da saper svolgere professioni di alto livello sia nell’area giuridica, sia in quella economica e delle Pubblica Amministrazione grazie all’applicazione delle conoscenze circa le fonti normative interne ed internazionali. L’adeguata preparazione in termini di utilizzo del linguaggio permette al laureato di svolgere funzioni di tipo oratorio oltre che di tipo impiegatizio.

Competenze associate alla funzione:
Il laureato, appena concluso il proprio percorso formativo, ha la capacità di svolgere attività legate alle professioni legali ed alla magistratura oltre che nelle imprese e nelle organizzazioni pubbliche. Le competenze di carattere giuridico favoriranno l’adeguamento del laureato alle varie situazioni di competenza dell’area del diritto comparato, internazionale e comunitario.

Ambiti occupazionali previsti
Gli sbocchi occupazionali per i laureati in Giurisprudenza sono costituiti dall’accesso alle professioni legali di avvocato e di notaio, e dall’inserimento nel mondo professionale come libero professionista o come consulente di un’impresa o di un’organizzazione pubblica o privata, nazionale o internazionale.
Il corso prepara alla professione di
1. Avvocati
2. Esperti legali in imprese
3. Esperti legali in enti pubblici
4. Notai
5. Magistrati

Descrizione dei metodi di accertamento
Lo studente, dopo aver studiato ciascuna delle materie indicate nel piano di studi, sostiene una prova, l’esame, al fine della valutazione del profitto.
L’esame si svolge in presenza, dinanzi a una Commissione presieduta dal docente titolare dell’insegnamento. Le forme e le modalità delle diverse prove d’esame sono adeguatamente pubblicizzate. Ogni prova di esame verte sulla specifica tematica (giuridica, economica, filosofica, storica e sociologica, ecc.) prevista dal programma del Corso di laurea. Solitamente la prova d’esame si svolge in forma orale, ma può svolgersi anche in forma in forma scritta. La valutazione
tiene in considerazione eventuali attività applicative effettuate dello studente, quali la realizzazione di un project work, la discussione di casi pratici, altre prove individuali o di gruppo effettuate durante il ciclo di studio.
Per sottoporsi all’esame lo studente deve preventivamente prenotarsi, entro termini congrui adeguatamente indicati. Tramite l’esame di profitto viene accertato, e poi certificato, l’avvenuto raggiungimento da parte dello studente degli obiettivi formativi prefissati per ogni singolo insegnamento. La certificazione avviene mediante la redazione di un verbale, in modalità telematica, a cura del docente. Il voto di profitto è espresso in trentesimi. Il docente, in virtù di speciali meriti dello studente in relazione all’approfondimento della materia, può eventualmente conferire la lode. Per superare l’esame lo studente deve ottenere una votazione non inferiore a diciotto/trentesimi: tale valutazione consente l’acquisizione dei crediti formativi universitari corrispondenti alla materia oggetto d’esame.

Procedura per l’Immatricolazione/Iscrizione
Per effettuare l’iscrizione a uno dei nostri Corsi di Laurea o Laurea Magistrale occorre seguire le indicazioni di seguito elencate:
1. REGISTRA I TUOI DATI ANAGRAFICI SUL NOSTRO SISTEMA
• Cliccare sulla voce Registrazione e procedere effettuando la Registrazione Web
• A conclusione della registrazione, verrà inviata all’indirizzo e-mail indicato, una User-id e una Password che rappresentano le credenziali per accedere ai servizi web dell’Università.
2. ACCEDI ALLA TUA AREA E SCEGLI IL CORSO A CUI VUOI ISCRIVERTI
• Tornare su Guida interattiva e cliccare sulla voce Login del menu di sinistra e inserire la User-id e laPassword ottenuti.
3. STAMPA LA DOMANDA, ALLEGA I DOCUMENTI E INVIA TUTTO TRAMITE RACCOMANDATA
• Compilare e stampare il modulo di richiesta di iscrizione, apporre la propria firma ed una marca di € 16,00.
• Scaricare il Contratto con lo studente da sottoscrivere
• Scaricare il modello (Scarica il Modello) da utilizzare per l’autodichiarazione dei propri titoli.
• Stampare e compilare il Contratto con lo studente e il Modello di Autocertificazione ed apporre la propria firma.
• Inviare tutta la documentazione in busta chiusa all’indirizzo:
IRSAF Polo Didattico Unitelma Sapienza – Via S. Martino, 34 – 82016 Montesarchio (BN)
Verifica: nella documentazione da inviare in busta chiusa (di cui al punto precedente) occorrerà inserire:
• Domanda di iscrizione correttamente compilata e firmata e corredata da marca da bollo
• Contratto con lo studente correttamente compilato e firmato
• N° 2 foto formato tessera per l’immatricolazione ai Corsi di Laurea
• Fotocopia fronte/retro di un documento di un valido riconoscimento
• Fotocopia codice fiscale.
• Modello di Autocertificazione, che attesti gli esami eventualmente sostenuti, il Diploma di Maturità per l’iscrizione al Corso di Laurea oppure il titolo di Laurea già conseguito per l’iscrizione alla Laurea Specialistica, il Diploma originale di Maturità o di Laurea se già conseguita, e gli eventuali altri titoli.
• L’unica modalità di pagamento sarà attraverso un bollettino pre compilato che potrai stampare direttamente dalla tua area amministrativa seguendo queste semplici operazioni :
• nella colonna di sinistra seleziona “segretaria” e poi “pagamenti”, a questo punto, nella tabella sotto alla dicitura “Pagamenti non ancora registrati” cliccare sul link del numero fattura ed entrare nella pagina col dettaglio delle voci da pagare dove c’è il pulsante di stampa MAV. Il pagamento può essere effettuato in qualsiasi sportello bancario o attraverso home banking, non è possibile pagare il bollettino alla posta.
• Altra documentazione o autocertificazione eventualmente richiesta dal bando.
L’Università Unitelma Sapienza confermerà l’avvenuta iscrizione/immatricolazione tramite e-mail .
ATTENZIONE: è solo con la sottoscrizione della domanda inviata on line, con la consegna della documentazione sopraindicata e della ricevuta di pagamento che l’iscrizione si perfeziona.
(*) Il versamento della seconda rata dovrà essere effettuato entro 90 gg per i Corsi di Laurea. Per coloro che usufruiscono di convenzioni, l’importo della seconda rata sarà visibile nella propria area amministrativa.

Servizi di orientamento e supporto didattico-amministrativo
L’IRSAF, fornisce, ai potenziali fruitori delle diverse offerte didattiche e formative dell’Università Telematica UNITELMA SAPIENZA, i seguenti servizi:
• informazioni sulla collocazione post-laurea, sbocchi lavorativi e possibilità di utilizzo dei titoli conseguiti presso l’Università Telematica UNITELMA SAPIENZA di ROMA;
• servizio di valutazione curriculare ai fini dell’immatricolazione;
• procedure da seguire per perfezionare l’immatricolazione;
• contenuti della Guida allo studente (tasse, piani di studio, carriera universitaria, ecc.);
• procedure da seguire per la prenotazione e partecipazione agli esami;
• informazioni sulle aree riservate a cui lo studente può accedere con l’immatricolazione:
1. lezioni digitali; attraverso sessioni dimostrative, proiezioni, ecc.,
2. area amministrativa riservata; tasse, certificati, libretti, ecc.;
3. web mail.
• didattica integrativa
• attività di monitoraggio