Il master, giunto all’Ottava Edizione, ha lo scopo di fornire agli iscritti conoscenze sui profili giuridici, medico legali, psicologici ed organizzativi che attengono all’esercizio dell’attività infermieristica.
Le principali aree di studio sono rappresentate dalla medicina legale, dalla criminologia e dalla psichiatria forense, dalla responsabilità professionale (personale e/o della struttura) con le connesse problematiche assicurative, dal risk management, dalla comunicazione efficace, dalla normativa sulla tutela dei dati personali in ambito sanitario, dalla costruzione di sistemi di gestione del rischio clinico.
L’infermiere forense, così formato, sarà in grado di partecipare attivamente alla costruzione dei modelli organizzativi aziendali deputati alla gestione del rischio (risk management), contribuendo soprattutto alla rilevazione/mappatura dei fattori di rischio per pazienti ed operatori sanitari ed alle attività di prevenzione e gestione del sempre più rilevante contenzioso in materia di responsabilità civile sanitaria.
Grazie alle conoscenze specifiche acquisite in campo psicologico, medico legale, criminologico e comunicativo il professionista potrà operare con maggiore efficacia e competenza nell’assistenza di particolari categorie di pazienti (vittime di violenze ed abusi endo ed extrafamiliari, di calamità naturali, di abusi sessuali), garantendo un primo intervento qualificato nelle aree cosiddette “critiche” e della “emergenza-urgenza”, nonché assicurando un valido supporto allo specialista psicologo e medico legale.
In particolare, poi, il modulo dedicato alla mediazione si propone di illustrare agli iscritti i profili normativi ed operativi della attività di “mediatore”, con particolare riferimento alla controversie riguardanti il risarcimento del danno da responsabilità sanitaria, nelle quali la mediazione è ridivenuta obbligatoria a seguito della legge n. 98 del 2013. Ciò in considerazione del fatto che la vigente disciplina in materia consente anche agli infermieri di svolgere, sia in quanto in possesso di diploma di laurea universitaria triennale che in quanto iscritti ad un collegio professionale (art. 4, comma III, lett. a, decreto interministeriale n. 180 del 18 ottobre 2010), all’esito di un corso abilitante – previsto peraltro per tutti i laureati, a prescindere dal diploma di laurea conseguito – l’attività di “mediatore” di cui al d.lgs. n. 28 del 2010 in materia di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali.
Rappresentano novità della presente edizione del Master i moduli relativi all’Audit clinico nel sistema di gestione del rischio e quello dedicato ai danni “da farmaco”.

DESTINATARI

Il master è rivolto a laureati in infermieristica, infermieristica pediatrica, ostetricia, tecniche di laboratorio, tecniche di neurofisiopatologia, ovvero infermieri, ostetriche e tecnici in possesso di una laurea o di un titolo equiparato, ai sensi della legge 1/2002.

DIDATTICA

Il master è istituito ai sensi del DM 509/99 e DM 270/2004.La didattica viene erogata esclusivamente in rete, ai sensi del Decreto interministeriale 17 marzo 2003, secondo il modello di “lezione digitale” adottato dall’Università Unitelma Sapienza, tramite la piattaforma e- learning dell’ateneo con lezioni audio-video integrate dai documenti indicizzati, utilizzati dal docente, audio- streaming/downloading MP3. Lo studente può seguire le lezioni sul proprio computer, sul tablet e su smart-phone quando e dove vuole 24 ore su 24.
Il master ha la durata di 12 mesi per un totale di 1500 ore complessive (lezioni; studio individuale; prove di sperimentazione; ricerche; elaborato finale; assistenza; tutoraggio).Nella Bacheca “Modulo 0” del corso, sulla piattaforma telematica, gli studenti possono trovare tutte le indicazioni inerenti: gli argomenti delle tesine, le modalità di redazione, le modalità di prenotazione dell’esame on-line e dell’invio della tesina.
Il titolo viene rilasciato a seguito della redazione e discussione di uno studio su caso pratico (project work). Ai fini della certificazione, il tracciamento viene effettuato solo nella modalità audio-video e non per il download MP3.

DOCENTI E DIREZIONE DEL MASTER

Docenti:
prof. Donato Antonio Limone, professore ordinario di “Informatica Giuridica” (IUS/20), Unitelma Sapienza; prof. Giulio Maggiore, professore associato di “Governance e Management nella P.A.”(SECS-P/08), Unitelma Sapienza;
prof. Valerio Maio, professore associato di “Diritto del Lavoro” (IUS/07), Unitelma Sapienza; prof. Franco Sciarretta, ricercatore di “Diritto Amministrativo” (IUS/10), Unitelma Sapienza;
prof. Federica Borelli, docente a contratto Organizzazione e gestione delle risorse umane, Unitelma Sapienza, Docente esperto di organizzazione e gestione risorse umane e management pubblico ;
prof. Claudia Ciampi, Consulente privacy e privacy officer certificato ISO/IEC 17024: 2004;
prof. Maurizio Campagna, assegnista di ricerca in Diritto Amministrativo (IUS/10), Università Roma Tre; Giuseppe Saladini, Specialista in Medicina legale e delle assicurazioni, Criminologo;
prof. Andrea Minarini, Specialista in Medicina legale e delle assicurazioni, docente a contratto in Medicina legale (MED/43) presso l’Università di Ferrara, Direttore della U.O.C. di Medicina legale e Risk manager dell’Ausl 1 di Bologna;
prof. Stefano Petrucciani, Specialista in medicina legale e delle assicurazioni, già docente a contratto di Medicina sociale nell’Università degli Studi di Urbino;
prof. Renato Merenda, Dirigente medico presso INPS;
prof. Leonardo Bugiolacchi, Avvocato, docente a contratto di “Diritto commerciale” (IUS/04), Unitelma Sapienza, esperto in materia di responsabilità civile e assicurazione in ambito sanitario.

La direzione del master è affidata al prof. Leonardo Bugiolacchi.

 

TIROCINIO FORMATIVO

Il Master di primo livello per Infermieristica Forense prevede un tirocinio formativo facoltativo di almeno 500 ore, da svolgersi presso Aziende Sanitarie, Aziende Ospedaliere, Aziende Ospedaliero – Universitarie, Enti classificati e Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Le esperienze lavorative pregresse non sono ritenute valide ai fini della certificazione del tirocinio. Nel caso si effettui il tirocinio facoltativo si applicheranno le procedure previste secondo la normativa vigente in tema dell’espletamento del tirocinio.

 

DIPLOMA DI MASTER

Al termine del master e a seguito della valutazione dell’impegno individuale e dell’elaborato finale (project work), relativo ad obiettivi prefissati e collocati in contesti reali, che consenta ai partecipanti di misurarsi con problematiche organizzative, operative, relazionali, gestionali, presenti nel proprio ambiente lavorativo, viene rilasciato il titolo di diploma di master universitario di primo livello in “Infermieristica forense”, con l’ottenimento di 60 crediti formativi (CFU).

Durante il master saranno effettuate delle prove scritte intermedie (verifiche) per ciascuna delle macro- aree nelle quali si suddivide il percorso formativo, la cui valutazione sarà espressa in trentesimi.

Il project work (tirocinio, sperimentazione, ricerca pari a 500 ore) è una attività complessa e strutturata che comprende la progettazione e la realizzazione di una ricerca sul campo finalizzata ad applicare le conoscenze acquisite nel corso ai casi concreti. Il caso di studio viene descritto sotto il profilo teorico, metodologico, tecnico ed operativo, utilizzando metodologie e tecniche di simulazione e di soluzione dei casi. L’elaborato finale sarà, quindi, sottoposto alla valutazione di un’apposita commissione per il conseguimento del titolo di master. Il voto verrà espresso in centodecimi. La metodologia per l’individuazione del caso di studio e l’elaborazione del project work è pubblicata nel modulo zero del master.
I project work giudicati particolarmente meritevoli per qualità, struttura, elementi innovativi, ricerca bibliografica e documentale effettuata a supporto del lavoro ed utilizzo critico della stessa bibliografia più aggiornata, verranno giudicati, a discrezione del direttore del master e del Direttore della rivista, meritevoli di pubblicazione sulla “Rivista elettronica di Diritto, Economia, Management”, e verranno presentati in occasione di un evento pubblico organizzato dall’Ateneo nel quale verrà rilasciato il relativo attestato di partecipazione all’evento in qualità di relatore.

 

QUOTA DI ISCRIZIONE

Grazie ad una promozione speciale, la quota di iscrizione al master è di € 800,00 per tutti da versare in quattro rate:
la prima, di € 200,00 all’atto di iscrizione;
la seconda, di € 200,00 entro 60 gg. dalla data di iscrizione;
la terza rata di €200,00 entro 90gg dalla data di iscrizione;
la quarta rata di €200,00 entro 120gg dalla data di iscrizione.
Prima dell’esame finale lo studente dovrà corrispondere il contributo per i diritti di segreteria pari a € 200,00.

 

ARTICOLAZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO (consulta il file “piano degli studi”).